Contatti

Adotta a distanza un asino del rifugio degli asinelli

Una meravigliosa opportunità per dare un futuro
migliore ad asini e muli che hanno vissuto maltrattamenti
o sono stati abbandonati.

L’adozione a distanza è una meravigliosa opportunità per dare un futuro migliore ad asini e muli
che hanno vissuto maltrattamenti o sono stati abbandonati.

Con una donazione di 24 euro l’anno, potrai creare un legame di amicizia unico e duraturo nel tempo
con uno dei nostri 8 asinelli, simbolo del Rifugio.

Adottando un asinello a distanza, aiuti tutti gli ospiti del Rifugio.

Ma il tuo aiuto farà ancora di più. Arriverà agli asini che in Italia e in Europa hanno ancora bisogno del nostro aiuto fuori dal Rifugio.

Per adottare un asinello clicca su “Adottami” e compila il modulo con i tuoi dati:
riceverai il certificato di adozione via email e un benvenuto speciale da parte dei nostri asinelli!

Gli asini
nel cuore

La Fondazione Il Rifugio degli Asinelli ONLUS è stata fondata nel 2006 ed è la sede italiana di The Donkey Sanctuary, ente di beneficenza inglese fondato nel 1969 dalla Dott.ssa. Elisabeth Svendsen MBE. È solo attraverso la sua straordinaria devozione verso gli asini e il duro lavoro che il Santuario è cresciuto fino a diventare l’ente internazionale che è oggi. Esistono oltre 50 milioni di asini e muli in tutto il mondo. Molti hanno bisogno di cure e di protezione da una vita di sofferenza e di abbandono, mentre altri hanno un ruolo vitale nel garantire la sopravvivenza (e la felicità) di tanti uomini. Ciascuno di loro è il cuore di tutto ciò che facciamo qui al Rifugio degli Asinelli.
Ombra
Ombra è stata salvata nel Centro Italia quando aveva solo 6 mesi, insieme alla sua mamma gravida e ad altri asinelli: erano tutti destinati al mercato italiano della carne. Molto golosa e perennemente a dieta, Ombra ha stretto un forte legame di amicizia con Marisa, che è stata al suo fianco anche durante l'operazione per rimuovere il sarcoide che aveva sul petto.
Marco
Marco è stato il primo mulo che abbiamo accolto al Rifugio: figlio di una cavalla purosangue e di un asino, era stato abbandonato dal proprietario. Recuperato dalla base francese del Donkey Sanctuary, è quindi arrivato nel nostro centro di Sala Biellese, dove si è subito distinto per l'aspetto elegante e il carattere pepato!
Galileo
Questo bell'asinello dal lungo ciuffo arriva dalla provincia di Cremona: ha passato quasi tutta la sua vita in un maneggio, all'interno di un box da cui usciva solo per essere messo in un tondino e le cui sponde "ad altezza di cavallo" gli impedivano qualsiasi interazione con gli altri equini. Per una malformazione fisica, Galileo non può essere castrato: vive nel gruppo dei bolsi, formato da soli maschi.
Filippo
Filippo nacque nella sicurezza del Rifugio dopo che la sua mamma, Sheila, venne trovata in Romania, gravida, con una profonda ferita al ventre. Prontamente soccorsa e salvata, riuscì a dare alla luce un bellissimo puledrino, che ora è diventato un asino socievole e allegro. Per tre anni Filippo è stato in cura per sarcoide, ma, per fortuna, adesso è guarito.
Clementina
La sua mamma, Bruna, era stata salvata gravida dal mercato della carne in Svizzera. È stata la prima asinella a nascere qui al Rifugio e, per questo, non vi nascondiamo che è un po' viziata... Ma perdoniamo tutto alla nostra "Principessa Asinina", molto amata dalle bambine.
Ardito
Ardito visse per oltre un anno chiuso in una stalla, senza mai vedere la luce del sole. Quando andammo a recuperarlo, le sue condizioni non erano adeguate: era magro, con gli zoccoli lunghi e ricoperto di parassiti. Ma aveva già un carattere meraviglioso: l'unica cosa che non è cambiata, ora che il nostro Grande Gigante Gentile vive sano e libero coi suoi amici!
Alin
Alin è stato salvato in Romania: abbandonato in aperta campagna quando aveva pochi mesi di vita, era stato trovato mentre vagava da solo, affamato e infreddolito. Probabilmente la sua mamma era stata venduta al mercato nero della carne e il piccolo Alin era stato lasciato al suo destino. Ora è un asino giocherellone e monello, che passa il tempo a escogitare scherzi per i suoi amici.
Agostino
Agostino fu trovato abbandonato in una fattoria dove altri animali morirono di fame e sete. All’inizio era molto aggressivo verso gli umani, ma tanta pazienza e tanto amore sono stati la cura migliore: ora ama le attenzioni ed è il primo asinello ad avvicinarsi ai visitatori!
Adotta un asino al rifugio degli asinelli
Rimaniamo in contatto!